Il Cammino di San Benedetto è la vacanza low cost per l’estate: 300 km di bellezze nel cuore dell’Italia

Scopriamo il “Cammino di Santiago del centro-Italia”

Voglia di metterti in movimento?

Con la riapertura dei confini regionali e l’inizio dell’estate, è scattata nel cuore di ognuno di noi la voglia di vacanze. Dove andare, cosa fare, come saranno le norme da rispettare nelle strutture? Molta la confusione e le domande.

Noi vi proponiamo una vacanza alternativa che vi permetterà di riscoprire voi stessi, la fede e le bellezze di luoghi incontaminati. Un’esperienza che vi permetterà di stare a contatto con poche persone e in luoghi poco affollati.

Ma di cosa parliamo?

Stiamo parlando del Cammino di San Benedetto: 300 km partendo da Norcia, alle propaggini dei Monti Sibillini; passando per Subiaco, nel cuore dei Monti Simbruini, fino a ad arrivare nella celeberrima Abbazia di Montecassino.

16 tappe attraverso sentieri di montagna, strade bianche o a basso traffico, percorrendo paesaggi meravigliosi fra Umbria e Lazio.

Un cammino che vi permetterà di toccare luoghi legati alla vita di San Benedetto, ma anche quelli di altri amati santi, come: Santa Rita da Cascia, San Francesco d’Assisi, San Tommaso d’Aquino o San Giuseppe da Leonessa.

Potete farlo a piedi, in bici, a cavallo o con gli asini; da soli o in compagnia, sempre rispettando le norme del distanziamento sociale.

Ci raccomandiamo di informarvi bene sulle strutture ricettive aperte, fondamentali per organizzare le vostre soste o per riposarvi alla fine di ogni tappa.

Monteleone di Spoleto
Monteleone di Spoleto – Tappa obbligatoria del Cammino

Cosa occorre

Per partire occorre un abbigliamento adatto, il libro-guida del cammino e tanto cuore.

Credenziali

All’inizio del percorso dovrete avere con voi il libretto delle credenziali, una sorta di “passaporto” identificativo dei pellegrini.

Permette di alloggiare presso le ospitalità “a donativo” e presso le strutture “commerciali” a prezzi convenzionati. Vi si appongono i timbri dei luoghi attraversati; presentandola a Montecassino, permette di ricevere il “testimonium”, l’attestato di avvenuto pellegrinaggio.

Nei luoghi di Benedetto

Si parte da Norcia, il luogo dove sono nati San Benedetto e sua sorella Santa Scolastica; si tocca Subiaco che è il luogo dove il santo visse da eremita per tre anni in una grotta per poi fondare ben 12 monasteri nell’Alta Valle dell’Aniene (ne rimane solo uno oggi, il Monastero di Santa Scolastica a Subiaco); il cammino poi, si conclude a Montecassino, in una delle abbazie più belle al mondo dove il santo morì e scrisse la regola del suo ordine.

Borghi e natura

Questo itinerario vi permetterà di conoscere borghi e paesaggi reconditi, tagliati fuori dal turismo di massa, proprio per questo ancora più suggestivi.

Meritano sicuramente una citazione: Monteleone di Spoleto, Leonessa, Poggio Bustone, Castel di Tora, la Certosa di Trisulti e l’Abbazia di Casamari.

Per maggiori info:

Se avete voglia di partire per questo cammino potete andare sul sito: www.camminodibenedetto.it per tutte le informazioni e il percorso.

Cammino di San Benedetto, TappeBenedetto: 300 km partendo da Norcia, alle propaggini dei Monti Sibillini; passando per Subiaco,
Cammino di San Benedetto, Tappe

Articolo già pubblicato per il sito www.papaboys.org

Buon Cammino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close