5 meravigliosi luoghi spirituali nel Lazio


3) Sacro Speco o Monastero di San Benedetto si trova nel comune di Subiaco, in Provincia di Roma; è un bellissimo monastero medioevale costruito sulle pendici del Monte Taleo, nel cuore del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini a circa un’ora da Roma.

Monastero di San Benedetto

Esterno del monastero – Ph Francesco Frigida

 

Venne costruito sulla grotta dove San Benedetto visse da eremita per circa 3 anni; il santo visse in questa terra per circa 30 anni dove creò l’ordine Benedettino e la famosa regola “Ora Et Labora”. Inoltre, prima di dirigersi a Cassino, fondò 13 cenobi in tutta la Valle dell’Aniene e per questo motivo questa zona anticamente veniva chiamata con il nome di Valle Santa.

Nel 1461 il monastero venne visitato da Papa Pio II che ne rimase stupito e lo definì: “nido di rondini”.

Oltre ad essere un importante luogo spirituale è una vera e propria opera d’arte che lascia il pellegrino e il turista  senza fiato. La costruzione in cardellino è incastonata sulla roccia, a strapiombo sulla valle sottostante. Oltre alla bellezza esteriore, l’interno possiede un patrimonio artistico unico: chiese, cappelle, affreschi e scalinate bellissime. Qui è stato tutto fatto in piena fusione con la roccia.

Sacro Speco – Ph Francesco Frigida


Questo monastero è stato visitato da numerosi papi tra cui: San Giovanni XXIII, Paolo VI, San Giovanni Paolo II e da Papa Benedetto XVI, quest’ultimo quando ancora era cardinale.

Un luogo di preghiera assolutamente da visitare per riscoprire un importante tratto della vita spirituale del Santo Patrono d’Europa!

 di Francesco Frigida

Annunci

Un pensiero su “5 meravigliosi luoghi spirituali nel Lazio

  1. sergio costa ha detto:

    ecco quello che mi è successo la prima ed ultima volta che sono andato in pellegrinaggio al santuario della Santissima Trinità: Avevo allora 85 anni e calzavo le scarpe estive.La discesa fu una frenetica discesa sui sassi,costretto a correre nell’infernale dirupo.
    Dopo aver pregato davanti all’immagine ho preso la via del ritorno,ma le gambe non reggevano più.Saliva una macchina ho chiesto un passaggio rifiutato gentilmente,ero disperato mi sono rivolto alla Santissima Trinità, incamminandomi per ascendere l’impervia salita,ormai deciso a percorrerla a costo di morire.Non ci crederete,fatti poc hi passi,la stessa macchina a cui avevo chiesto un passaggio,si fermò davanti a me e fui al parcheggio circa 300 metri più in alto.La stessa notte ho fatto un sogno,mi trovavo nello stesso luogo ed ero in pericolo,mi sono trovato dentro un palo alto almeno 10 metri al sicuro. Io ho trovato un amico,per il resto fate voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...